U sobitu di l'omu negru - Alain mabanckou

U sobitu di l'omu negru - Alain mabanckou
0
(0)

Alain Mabanckou cuntribuisci sviluppa à a prumuzioni è una visibilità di Letteratura da a so attività insignà in i Stati Uniti d'America, scritturi, pueta, Essayiste, è cunsiglieru littiraria di Editions fiction: Presenza africana in Parigi. Ricerdu riprisentatu da l'Académie Française cù u Premi Henri Gal per a Literatura, u premiu di l'Institut de France per u so travagliu sanu, Alain Mabanckou pari chì hè più ca mai in u centru. In particulare da u so ultimu teste U sobitu di l'omu nìuru hè statu u sughjettu di parechje contruversi.

Ma vultendu à u core di a materia! Sutta un titulu missu di u filosofu Pascal Bruckner[1]e maliciously misappropriated, stu novu testu Care i fratelli chì spùntanu qualchi africani pi spiegari lu disgrazi di lu cuntinenti pi menzu u abbé di u scontru cù l 'Europa è sera nantu à u so distinu. Da u principiu, a lettera indirizzata à u so figliu annuncia u tonu: U mo figliolu benissimu, a pitra intolleranza hè quella chì vene da l'essere chì sò cum'è sì, quelli chì anu u listessu coreddu di a pelle cum'è tù. Fanaticism hè a so prima spirienza Afghanistan frà ghjente di u listessu urighjini, allura si pocu à pocu à altre "vittorie" cun factor nutriscia da vindicà (p.16) .Questu passimentu prubbabilmente faci una pensa immediatamente da a lettera di James Baldwin à u so nipone in u so famoso canzone A prussima volta, u focu. A cunclusione di sta lettera pò esse summatu in questa sentenza: "Mandavu sta missiva cum'è una campana d'avesta per ùn avè micca cascà in questa intrappolata. Avete nascitu quì, u vostru destinu hè quì, è ùn avete micca bisognu di perdita. Fate sè stessu chì portanu à questa patria senza aspittendu qualchidia premiu. "(20)

Infatti, luntanu da a l 'Europa è l' Africa, Alain Mabanckou prupone di crià un tipu d 'Alessio chì abbisogna dumandendu u dumanni a lu prisenti, circannu a versione è ricusà una maladizzione certa "gland" o "epidermicu", per citar l'autore. Ciò chì hè impurtante hè di assicurà chì u prisenti di u so figliolu hè vivu. Chì ùn essa pòpuli tenienu à una storia chì hà mai cunnisciutu, iddu ha mai vissutu, ma iddu si prisenta in u so rigalu chì pudia fà u so avvene un pocu di più intarissanti. In breve, fate a vostra vuluntà qualcosa chì si va à action. Mustra e effittivamenti Mabanckou RAFRAICHISSIONS una nova versione di négritude atta à "addivà cuscenza" Pochi, di u distinu chì si ricusà a ammucciàrisi daretu à l 'effetti di un passatu luntanu è custruì una nova la vita.

Question of Blacks

Alain Mabanckou parla di una Africa diversa è fragmentata. Africani in Francia avissiru avutu prima cunnosci micca e ùn si chjamanu "fratelli" in u nome di u culore di a pelle è appartene à u stessu cuntinenti o di a diespora negra. Ciò chì hè culuritu cumu trà un Senegalese, un Antillean, un Malian è un Nilu in Francia? Nunda se hè u culore di pelle. Daretu à l ' "arburuchju", l' autore hà piena cuscenza di u pesu di a storia in u l 'identità di niuri intornu à u mondu sanu, ci hè a cunuscenza di i prublemi chi ponu truvà per parechji di elli per via di i so culori a so pelle, cunnisciutu l'ambigtità di i discorsi chì a so presentazione ispira in paesi comu Francia.

Better still, in u spiritu di Mabanckou: "Nessi ùn si cunnosci micca l'altri, i so rapporti sò basati essenze di i preghjudizii di u mondu occidintali, quelli chì justificà l'esclave o a culunizazione. In Francia, u Senegalese, u Reunionese è u Congoleu sò strangure per l'altri, ùn ne micca parlendu una lingua cumuna di l'Africa ma in Francia. "(47)

Ma ogni Africanu hè ghjuntu in Francia per i so motivi. Ùn venenu micca quì davanti à l'esclavità, cum'è i Black Americans, chì venenu per l'uglesia nè schiaviva in l'America, formanu un blocu storicu è ne necessariu di sparte a stessa storia.

Mabanckou includendu dinù chì forse ci era unease nel cumunità nere in Francia, disse: malaise in relazione a lu fattu ca niuri chi campanu in Francia, ùn hannu una storia cumuna, micca u listessu rivindicazione. Tuttu chistu nun pò custituì una cumunità. "Semu in una situazione chì i Negri di Francia vanu in una specie di jungla, induve tutti cridanu a so manera. Ùn ci sò micca cundizione cumuni è ùn sò micca aspirazioni cumuni ", dice.

Cuesti di identità

U lettore sarà tentatu à leghje stu saggiu cum'è una rifarenza d'identità. I diversi nnipinnenza di stu scrittu capituli si pò leghje in ogni modu, ripitutu à parechji referenze autori: Bernard Dadi Montesquieu, Amin Maalouf Ferdinand Oyono Philippe Labro, Yambo Ouologuem, Jean-Marie Adiaffi, Julien Gracq, Michel Leiris è Ahmadou Kourouma se sulu per u titulu di i capituli.

Alain Mabanckou lu sapi la identità di un omu chì vole nè a so patria, o lu so sangue, ma hè una scelta persunale, singulari chì sfida hè di purtà u nostru "culturale" e diverse chì pudia fà custruttivamenti un destinu Cumuni è assuntu (p.50). À u cunfluente di trè culturi - Francese, etre, American - i mabanckienne identità podcasti reunione, macari unu cu l "Franco-nurmannu" capitulu ne intitulé "Identità murderous". Insistètenu à divintà Francese, ùn esse nati francese, Mabanckou Gaffory i prugetti di a citadinanza in uppusizzioni a naziunalità, hè sceltu cum'è a so cuscenza di u so propriu: Ntra li Normanni è mi si sò vintu quattru muru. Faci embodied two types of French. Hè stata cunghjuntu à una definizione stricto sensu di naziunalità, quella si pigghiau perchè avemu naturalmente nascita in Francia, i genitori franceses, naturale naturale di biancu, è aghju à a citadinanza francesa scelta in a so anima è a cuscenza chì implica una vuluntà di a parte di u candidatu (P. 56). In quantu à u sicondu, a so appartenza à a nazione hè stata discutida constantemente, è quaghjuli alcunu i liggi mette à una situazione di apatribuità. Ancu quandu, in u paperu, sò veramente francesu, qualchì pari, constantemente, quistione i so urighjini. p. 94.

Ciò chì vale a pena rimettimu quì hè chì per Mabanckou, sò l'altri chì si furanu à dumandà quelli nantu à a nostra identità. I seguenti rimarni da l'autoru manifestu cusì: "Perchè s'è ùn avemu micca dumandatu sta dumanda, pensu chì seremu omi ordulari. Cusì, postu ch'e sò dumande, beni per daricate una risposta, preferite scrive un libru chì hè un modu di viaghju un pocu di sopra è di dirittu nantu à questa mena. "

La france

A so longu u libru, Alain Mabanckou mantene a parolle di a so pròpia vivenza per quistione di e quistoni proponi di Francia, identità, negra, francofonie. Ùn hè micca a so autore critichi chì impera à scrive è à vede u mondu?

In u capitu chjamatu Cumu pò esse persianu? Mabanckou mostra a so disappraversata in fronte di una Francia chì ùn hè micca quellu di u mapu chì l'avìanu maravigliatu in Africa. Hè quì chì a nuzione di identità trova u so apugiu: Definisce u sangue umanu hè sfavuriggiava una visione naturali à u dannu di una dimarchja di più umanisticu currispundenza di u prucessu di evoluzioni di li sucitati cuntimpuranii, induve l 'identità hè u risultatu di una diversità di e culture, p. 93.

Cosa hè veramente passatu in a mente di una gamfamitriana quannu pensa di u so sònniu, di di Francia, sinonimu cun una peregrinazione à Mécca? Mabanckou ci tistimunna in u capu Chemin d'Europe U so sonnu hè piacevule è in u stessu tempu induve induve. Perchè per un caprettu africana, "A strada Europe duna la mprissioni di giovani Africanu chì à traversu a storia, si vi porta in un spaziu induve a so miseria vi finiscinu cum'è da una mossa. ", P. 81. Mabanckou hè ancu di l'opinione chì i ghjochi novelistiani "africanisti" anu inspiratu da una fantasia "Africa di carta" è si ricusanu di mette à i paroli "Africas" di l'oghje è i so cambiani profezzi.

Chì ellu voli dimustrà? À l'esperimenti persunali, Alain Mabanckou aggruve in u so sperimentu una rifarenza nantu à questi teme chì preoccupi bianchi è bianchi. U sguardu di l'omu negru ùn pò finta di furnisce risposti riguardanti l'oscurità, l'scrittura o l'identità francese. In ogni casu, detti un overview di u cursu di un omu nìvuru cum'è Mabanckou.

Chì U sguardu di l'omu negru Hà avà dinò chì una ferita storica, spirituale o micca, ùn deve esse a principal fonte di discorsu, sia più u limitu in a vita. Ùn hè micca un survitori chì l'autoru ci invita, ma allora. Quandu u passatu hè fattu, Mabanckou insistiu à u fattu chì unu crea l'identità di ghjornu in i atti di u presente. E ciò chì hè più impurtante hè di cumprenderà l'umanu più ch'è a so razza.

Faire nigannu u so spaziu giugraficu saldò, Congo essendu u situ di u doppu avìrilu UV, paese aduttatu di Francia, i so sonnii è America un coin da ch'ellu si prisenta à a femmina di u so artisgianu, Mabanckou prupone fora mpurtanza scura u so quagmire Franco-africanu è u so melanin Stifling, perchè si iunci una riflessione generale nantu à i gruppi chì identità cullettiva, tramindui invintata è veru, hè divintatu una pèrdita e un dramma.

Alain Mabanckou, U sguardu di l'omu negru, Paris, coll. Letteratura francese, 2012,


[1] Pascal Bruckner, U sullervu di l'omu biancu, Parigi, Umbría, 2002.

SOURCE: http://mondesfrancophones.com/espaces/comptes-rendu/alain-mabanckou-le-sanglot-de-lhomme-noir/

[amazon_link asins=’2757865110′ template=’ProductAd’ store=’afrikhepri-21′ marketplace=’FR’ link_id=’70985826-9262-4aa2-b072-929dac5ce1f1′]

Chì hè a vostra reazione?
Amore
Haha
Stupendo
Tristu
furia
Avete rispundutu "U sobitu di l'omu negru - Alain ..." Parechji sicondi dopu

Vi piaciu sta publicazione?

Risultati di i voti 0 / 5. U numeru di voti 0

Siate u primu à vutà

Cum'è ti piace ...

Seguitimi nantu à e rete suciale!

Mandà sta à un amicu