Gli insegnamenti di Sathya Sai Baba

Sathya Sai Baba

È di media statura, la sua pelle è abbronzata come tutti gli indù, indossa la veste arancione della rinuncia. Una caratteristica speciale in lui è un notevole capelli neri crespi. Ma questo è solo il suo corpo, questa è solo una parte insignificante di Sathya Sai Baba ... In realtà, è molto diverso. È l'Oceano della Coscienza Universale che è unito a un corpo materiale. E ovunque, in qualsiasi parte del mondo, dove è necessario, appare come una Fiamma Divina immateriale che giace sopra la superficie della Terra da un'altezza misurata in chilometri. Non dice che i suoi insegnamenti sono nuovi. I suoi insegnamenti sono solo un'altra esternazione per i nostri contemporanei dello stesso messaggio divino che Dio ha sempre trasmesso all'umanità attraverso i suoi messaggeri. Questo messaggio è chiamato in sanscrito Sanatana Dharma - la legge eterna.

"Sanatana Dharma è la madre di tutte le religioni, tutte le norme etiche e tutte le leggi dell'universo", - dice Sathya Sai Baba.

Lui - Sathya Sai Baba, è l'Avatar di oggi. Dice che sebbene tutte le forze esistenti nell'universo siano contenute nella Sua mano, Egli non intende rendere tutti felici, senza distinzione. Perché ogni uomo ha il suo destino (karma), che lui stesso ha creato con le sue azioni e pensieri, buoni o cattivi. Quindi, con le nostre azioni presenti, creiamo il nostro futuro destino.

Per salvarsi da questo precipizio di sofferenza, si deve vivere nell'amore con Dio e tutte le creature, nell'amore - servizio al Creatore e agli altri. Il servizio alle persone, il che significa aiutarle a evolversi, è servire Dio stesso.

I principali nemici dell'uomo, che portano a karma negativo è la sua mente sbagliata, emozioni scarsamente controllati, dove grossolana ed emozioni egoistiche predominano.

E 'possibile superare queste difficoltà rafforzando la sua fede, e dirigendo la sua mente al Divino, e attraverso pratiche spirituali che mettono in ordine, in primo luogo, le emozioni, e per aiutare a controllare la mente e coscienza.

Ma la mente, propriamente parlando, non è nemica dell'uomo. Al contrario, è l'embrione della saggezza (jnana). Deve essere cambiato con tutti i mezzi, come funzione analitica e creativa della coscienza.

Quindi, al fine di eliminare gli ostacoli karmici dal suo percorso, è essenziale pentirsi di qualsiasi crimine, piccolo o grande, fatto contro qualsiasi creatura vivente. "Tutti i peccati possono essere purificati dal sincero pentimento! La grazia di Dio è buona! Se Lui vuole perdonare, niente può fermarlo! Nonostante i peccati del suo passato, l'uomo se sperimenta un profondo pentimento e l'amore per Dio - allora sarà purificato da ogni peccato! La paura che ciò accada è una debolezza! La compassione di Dio è infinita, cerca il suo amore - e troverai il perdono! ".

"La disciplina più importante è la ricerca dei propri difetti e debolezze, dobbiamo cercare di sbarazzarcene per avvicinarci alla perfezione! ".

Al fine di rafforzare l'orientamento della mente verso Dio - Sathya Sai Baba consiglia di utilizzare tutti i mezzi possibili, ad esempio, ripetendo i nomi di Dio, partecipare a glorificare Dio, uffici, ecc

Fede - è il primo passo. Il secondo passo in questa direzione è l'amore per Dio. Ma com'è possibile amarlo, che ancora non conosciamo? Ecco perché i Maestri Divini vengono sulla Terra per aiutare gli uomini. Il Non-manifesto è mostrato in una forma comprensibile all'uomo. L'amore verso il manifesto è più comprensibile per un uomo incarnato.

Ma gli uomini devono anche capire che Sathya Sai Baba non è solo nel suo corpo, è ovunque abbiamo bisogno di lui. Quindi, non è necessario contattarlo per andare nel Suo Ashram, è possibile parlare con Lui senza uscire di casa.

Sathya Sai Baba insegna che esiste un solo Dio per tutti. Non dobbiamo dividerci in base a questa o quella confessione. Lascia che tutti usino il loro culto tradizionale e quindi venerino l'Unico Dio dell'Universo.

Ciò che ci differenzia non è la fede o la nazionalità, ma il livello della cultura spirituale. Ad esempio, - Dice quando si rivolge agli studenti universitari, - dato il principio di uguaglianza. Tu sposerai una donna musulmana, che è abituata a mangiare carne, è una tradizione della sua famiglia. Cosa succederà? Conflitti, discordia?

Ma Sathya Sai Baba non vuole che le persone siano in cattive condizioni l'una con l'altra a causa delle differenze nutrizionali: lasciare che le persone secolari mangiano carne. Ma se sei impegnato nel cammino spirituale, allora l'aspetto etico del mangiare deve essere rispettato alla lettera!

Non è possibile avvicinarsi a Dio senza un amore perfetto, perché Egli è Amore Stesso, e lascia che solo quelli che sono come Lui si avvicinino a Lui. Il principio essenziale dell'Amore è la Compassione a tutte le creature - dalle piante agli animali - ai Messaggeri Divini.

Per quanto riguarda l'uso del pesce, Sathya Sai Baba sottolinea che anche questi animali muoiono nella sofferenza.

Un bel giorno, Sathya Sai Baba mandò "l'eremo" sulle montagne un gruppo di suoi devoti. L'obiettivo di questo "eremo" era una pratica meditativa. In modo che i devoti non perdano tempo a cercare cibo, ha offerto loro un piatto, dove hanno scoperto ogni giorno abbastanza cibo che si è materializzato per loro. Cosa c'era lì come menu? Riso, verdure, fagioli, frutta, succhi e prima di dormire, tutti hanno ricevuto un bicchiere di latte.

Il cibo "senza uccidere" promuove la purificazione della mente e della coscienza. Se ti svegli presto la mattina e vai a letto così presto la sera, aiuta anche a questo proposito. La seconda cosa che il neofita deve rispettare è smettere di prestare attenzione ai difetti degli altri. Ogni uomo è potenzialmente Dio. Vedi Dio in tutti. Ama tutti, considerali come una manifestazione di Dio per te! Ti insegno a usare i caratteri positivi e negativi degli altri.

Le persone differiscono nelle qualità del loro "ego" individuale.

Ci sono anime che sono cadute nel degrado e sono attratte dal male. Sono in grado di fare del male gratuitamente, senza motivo. È la loro natura, come quella della falena: mangia e distrugge le cose - non ha importanza: può mangiare un panno o un sari che è costoso.

Persino queste persone sono strumenti di Dio nel processo di Evoluzione della Coscienza. Con i loro esempi, ci mostrano cosa dobbiamo evitare di fare; e conosci la differenza tra il bene e il male. Possono, avendo abbandonato il male, intraprendere la via del bene, alla perfezione, alla riunione con Dio. L'uomo deve sapere come non dovrebbe essere, e come dovrebbe essere. Senza conoscere il male, è molto difficile conoscere il bene.

Le persone sbagliate sono usate da Dio per correggere l'evoluzione dei veri sadhak (guerrieri spirituali). In particolare, Dio ricorda così ai sadhaks che la morte è imminente, rafforza la loro vigilanza in modo che non si rilassino sul Sentiero.

La morte e Dio sono due dei principali punti di riferimento per tutti gli uomini incarnati - dice Sathya Sai Baba.

Le persone che fanno il male si stanno preparando per un soggiorno nell'inferno e nella sofferenza nelle loro prossime incarnazioni. Ma hanno anche la possibilità di consegnare: cambiare idea e pentirsi. Il pentimento è una contrizione pensosa che dispensa i vizi.

Riguardo alla sua correzione etica, ecco cosa dice Sathya Sai Baba:

Coloro che cercano la beatitudine nell'Atman, non devono cercare il piacere degli oggetti materiali.

Proprio come il corpo è inutile senza respiro e comincia a marcire e ad annusare male, la vita senza verità è inutile e diventa un contenitore di dolori e sofferenze.

Credi, non c'è nulla di più importante della Verità, niente di più prezioso, più dolce, più stabile!

Dio che è Satya, offre il suo darshan (l'opportunità di vederlo) a coloro che dicono la verità e hanno un cuore puro.

Mantieni la bontà infinita per tutti gli esseri e sii pronto per il sacrificio di te stesso!

Devi anche controllare le tue indrie per avere un personaggio stabile e sbarazzarti di qualsiasi attaccamento.

Attenzione alle seguenti peccati: 1) si trova, 2) maldicenza, 3) calunnia, 4) verbiage, 5) omicidi, 6) adulterio, 7) voli, 8) ubriachezza, 9) mangiatoie a base di carne, 10) desideri sessuali eccessiva 11 arrabbiato 12) avidità,),, 13) allegati "materiali", 14) intolleranze, 15) l'odio, 16) egoismo, 17) l'orgoglio e l'orgoglio.

Soprattutto, devi liberarti della gelosia dei successi degli altri e non desiderare loro alcun danno. Sii felice, se gli altri sono felici! Compassione con coloro che sono nelle avversità e auguro loro buona fortuna. Questo è uno dei modi per sviluppare un amore per Dio.

La pazienza è una forza, di cui l'uomo ha bisogno!

Coloro che cercano di vivere nella gioia devono sempre fare del bene!

Non devi mai rispondere con insulti, devi evitarli; è per il tuo bene. Dobbiamo rompere tutti i rapporti con coloro che usano gli insulti!

Cerca la compagnia di uomini buoni, anche a costo della tua situazione e della tua vita. Prega Dio perché ti dia la benedizione di saper distinguere tra uomini buoni e cattivi. Per questo devi discriminare con l'aiuto dell'intelletto che ti è stato dato.

I conquistatori che si concedono stati e celebrità sono glorificati come eroi; ma solo quelli che riescono a controllare le loro indrie, sono veri eroi, che devono essere glorificati come i re dell'universo!

Qualunque siano le azioni dell'uomo, buone o cattive, sono seguite dalle loro conseguenze, che vengono sempre dopo.

L'avidità porta dolore; la contentezza è la migliore. Non c'è felicità più grande di quella della contentezza!

La tendenza a ferire deve essere strappata alla radice! Se è permesso che esista, distruggerà la vita!

Sii coraggioso in perdite e dolori!

Cerca di raggiungere presto gioia e facilità!

D'ora in poi, rifiuta le cattive abitudini!

Non perdere tempo, non rimandare le cose, non ti servirebbe a nulla!

Fai tutto ciò che è in tuo potere per aiutare i poveri che sono veramente nella miseria. Offri loro del cibo, rendili felici almeno per un momento.

Cosa non ti piacerebbe essere fatto dagli altri, non farlo agli altri te stesso!

Pentiti sinceramente dei tuoi errori e dei tuoi peccati commessi dall'ignoranza, cerca di non ripeterli! Prega Dio perché ti dia forza e coraggio per seguire la strada giusta!

Non lasciare che quelli che possono raffreddare il tuo ardore e il tuo entusiasmo per Dio si avvicinino a te. La mancanza di zelo può indebolire l'uomo.

Non lasciare che la vigliaccheria ti catturi! Non rinunciare alla felicità!

Non gonfiare d'orgoglio, se ti vanti! Non essere angosciato, se sei criticato!

Se tra i tuoi amici c'è qualcuno che odia un altro e cerca la lite, non gettare olio sul fuoco! Al contrario, cerca di ristabilire la loro amicizia con amore e benevolenza.

Invece di cercare i difetti degli altri, cerca il tuo! Devi sradicarli! È meglio trovare uno dei suoi difetti, piuttosto che trovarne centinaia in altri!

Se non puoi o non vuoi fare buone azioni, allora il minimo che puoi fare è non commettere cattive azioni.

Qualunque cosa si dica delle tue colpe se non ti appartengono, - non preoccuparti! In termini di difetti che hai, devi correggerli te stesso prima che altri te lo dica.

Non trattenere la rabbia o il rancore per coloro che indicano i tuoi difetti, non rispondere mostrandoli, ma esprimi la tua gratitudine.

Cercare di rendere gli altri consapevoli dei propri difetti è un grosso errore!

Va bene, per conoscerne i difetti, ma è sbagliato cercare gli altri.

Se hai del tempo libero, non spenderlo in inutili chiacchiere, ma usalo invece per meditare e avvicinarti a Dio o per aiutare gli altri.

Solo il Bhakta (colui che ama Dio) comprende Dio; Solo Dio comprende il bhakta. Gli altri non riescono a capirli. Quindi non discutere di cose su Dio con coloro che non sono bhakta.

Se qualcuno ti parla di un argomento frainteso, non prestare attenzione a questi punti di vista sbagliati, ma fai attenzione alle cose buone che escono dalla tua bocca.

Se i tuoi voti materiali non sono realizzati, non lamentarti dell'Amore di Dio: non esiste alcuna relazione tra questo tipo di voti e l'Amore di Dio!

Se le tue meditazioni non si muovono come desideri, non scoraggiarti!

Quando sorgono stati simili, cerca la causa!

È solo quando le tue azioni quotidiane saranno automaticamente d'accordo con queste regole che conoscerai facilmente Dio! Quindi, attenersi saldamente a queste regole!

Inoltre, Sathya Sai Baba afferma che tutti gli insegnamenti etici possono essere contenuti in una singola frase di Vyassa: "Aiuta sempre, non danneggiare mai".

L'ultima missione dell'uomo è conoscere il suo Sé Superiore che è l'Atman, il Paramatman, il Creatore.

Ma per questo, il nostro "piccolo sé" che si manifesta attraverso il nostro ego e viene creato dalla nostra mente, deve essere eliminato.

La mente - in questo contesto - è la parte della coscienza che è occupata da desideri "materiali".

I desideri non sono pensieri. I pensieri si trasformano in desideri, se diventano attaccati agli oggetti.

I desideri rivolti agli oggetti materiali causano piacere e sofferenza. Ma se sono orientati verso Dio, allora sperimenteremo pace e serenità!

La capacità di pensare correttamente deve essere sviluppata da azioni "materiali". Più tardi, possono essere trasformati nella funzione di Buddhi. Poiché questi "tentacoli" di coscienza (indriya) devono essere riorientati dagli oggetti del mondo materiale, anche i migliori, fino alla Coscienza Divina.

Il pensiero di un tale uomo che si evolve così in tutte le sue attività si sviluppa su un altro livello, molto più alto, perché impara, a poco a poco, a vedere i problemi "materiali" dagli occhi di Dio. Il suo egocentrismo si trasforma gradualmente in Godcentrism.

Come sbarazzarsi di questi stati di pensiero viziosi, che ostacolano il progresso? - È molto semplice: non provare a "soffocarli", pensa a Dio, semplicemente! La natura del pensiero è tale che bisogna fare attenzione a fare qualcosa, quindi abbi cura di Dio! Quando ha a che fare con Dio, si ferma.

Se non puoi farlo, allora occupati la mente facendo ripetere i nomi di Dio o usando altri mezzi costruttivi.

Una mente incontrollata è come un serpente. Ha due tendenze: non si muove mai in linea retta e prende tutto ciò che vede. Ma dobbiamo costringerlo ad andare direttamente a Dio, a volgerlo completamente a Lui.

Quando la progressione dell'uomo non passa più attraverso la sua mente, ma attraverso la Coscienza Superiore, allora il Buddhi si immerge in Dio per diventare Lui.

Ecco perché è importante prendere l'abitudine, essere sempre rivolti (la coscienza) verso Dio.

Ci sono due cose principali che devono essere sempre ricordate: la morte futura e Dio. E ci sono due cose da dimenticare: il danno che hai fatto e il bene che hai fatto agli altri.

"Certo, devi sempre ricordare la morte perché ci aiuta a fare cose buone e ci aiuta anche a evitare danni".

"Il tempo è la cosa più preziosa in questo mondo. Non sprecarlo invano con parole inutili o facendo cattive azioni! ... Non dobbiamo sprecare il nostro tempo! ... Non aspetterà a nessuno. ... È impossibile recuperare il tempo perduto ... Nessuno sa quando suonerà il giorno della sua morte. Il tempo può terminare la tua vita in qualsiasi momento ...

Nelle tue azioni devi dimostrare un atteggiamento eroico, e non essere debole e senza volontà!

Il costante ricordo della sua morte ci porta a "fermezza incrollabile".

"Prima della morte, la posizione sociale, l'orgoglio e il potere svaniscono. Comprendendo questo, prova giorno e notte, con la purezza del corpo e della mente, per realizzare il tuo Sé Superiore attraverso il servizio a tutta la Creazione!

"Il corpo dovrebbe essere mantenuto come uno strumento per raggiungere il nostro obiettivo.

Ma ricorda, non sei quel corpo, e quel corpo non sei tu. "

"Questo corpo è solo uno strumento, uno strumento che Dio ci ha dato. Usalo secondo la sua volontà.

Dobbiamo prenderci cura del suo corpo: è uno strumento che ci permette di evolvere verso la sua natura divina. Deve essere lavato, ben nutrito, curato, se è malato; per questi scopi non vi è alcuna controindicazione all'uso di droghe o altri tipi di trattamenti.

Il cibo non dovrebbe essere un modo per cercare il piacere! Il cibo dovrebbe essere come il carburante di una macchina. È un elemento indispensabile al servizio di Dio.

Ricordare la morte che si avvicina alla morte dovrebbe comprimerci e non paralizzarci in stati di tristezza o disperazione.

Al contrario, per aiutare gli altri, per avere discussioni costruttive con amici spirituali, per progredire sulla via della perfezione, tutto ciò deve gioire di noi e farci provare gioia e felicità.

"La felicità è essenziale per la realizzazione divina ... È una delle grandi porte a Dio. Se l'uomo non è felice, non è solo un ostacolo. Questo è uno dei maggiori ostacoli sulla via della Realizzazione!

"Nella maggior parte dei casi le persone sono infelici a causa delle loro aspirazioni materiali, dei loro attaccamenti, dei loro piaceri: sono troppo interessati alle cose materiali.

"Al fine di eliminare questo difetto, è necessario comprendere la gravità di questo difetto. Dobbiamo capire che i desideri materiali sono infiniti, proprio come le onde sull'oceano! "[2].

Nella maggior parte delle situazioni, la ragione della sofferenza è che è solo attraverso di essa che Dio può convincerci a ritornare dentro di noi nelle profondità delle strutture multidimensionali del nostro organismo, il bisogno di introspezione. . Senza questo, queste persone non potrebbero mai liberarsi della loro sofferenza! Dio è dentro, dentro di noi! Da lì, guarisce.

"È solo quando ti sei allontanato dalla verità che dolori e sofferenze ti raggiungono.

"A una certa distanza dal bazar, non sentiamo altro che baccano. Ma se ci avviciniamo e entriamo, allora capiamo molto bene cosa stanno dicendo i mercanti.

"Allo stesso modo, finché non conosci la realtà suprema, sarai stupito e schiacciato dal frastuono del mondo. Ma non appena entri nel regno spirituale, allora tutto diventerà chiaro, dentro di te sveglierai la conoscenza della realtà. Ma fino a quando succederà, sarai sempre preso dall'assurdo rumore di discussioni, discussioni e la sfolgorante esibizione delle ricchezze di questo mondo.

"Tutti coloro che cercano di raggiungere l'eternità attraverso bhakti (un amore devoto per Dio) dovrebbero sforzarsi di sviluppare le seguenti qualità: deve discostarsi dal trambusto, la crudeltà e la falsità questo mondo e pratica la verità, la rettitudine, l'amore e la calma. Questa è la vera via della bhakti!

"Coloro che cercano di unirsi a Dio, quelli che desiderano il bene per il mondo devono rifiutare lodi e critiche, giudizi positivi o negativi, prosperità o povertà ... Nessuno, nemmeno Dio o un Avatar può sfuggire critiche e accuse. Ma loro, non hanno paura.

"L'uomo deve pregare per nuove opportunità di servire e rallegrarsi quando ciò accade. Questo atteggiamento dà molta gioia. Condurre una vita piena di questo tipo di gioia è di per sé felicità! ... Se la vita è così vissuta, allora la vita diventa un servizio permanente a Dio. Le nozioni di "me" e "tu" scompaiono, ogni traccia dell'ego sarà distrutta.

"Molti discepoli ed eremiti, molti sadhak e sannyasi hanno perso le loro conquiste, ottenute dopo anni di lotte e sacrifici, a causa del loro attaccamento al" me ".

"Qualunque sia la bellezza della parola, qualunque sia la scuola, è inutile. Per realizzare il Messaggio ... nella vita di tutti i giorni, è necessario finire con la sensazione di "Io so", è necessario scoprire l'Essenza stessa e contemplarla. È a questa condizione che la felicità è accessibile ...

"Tuttavia, se la coscienza dell '" Io "genera orgoglio, ... la caduta è inevitabile ...".

Il servizio agli altri secondo i principi del karma yoga non solo fa avanzare l'uomo in tutti i suoi aspetti e pulisce i loro karma, ma se fatto con un atteggiamento corretto, cioè, Servo di Dio, ci porta ad una progressiva unione di sé verso il Divino.

"In una famiglia, ogni persona svolge il proprio compito. La sera, quando tutto il lavoro è finito, nessuno dice "Papà, ho fatto questo e quello, devi pagarmi". È una famiglia, quindi non chiedere di essere pagato per il tuo lavoro, fallo e basta.

"Ma se qualcuno viene a casa tua a lavorare, prima aggiusti il ​​prezzo e lo paghi. Il fatto che tu paghi qualcuno dimostra che non appartiene alla tua famiglia.

"Ma quando diventa il tuo amato, non diventa necessario pagarlo. Funziona bene, non si aspetta nulla in cambio del suo lavoro.

"Con Dio - è la stessa cosa. Se sei consapevole che Dio è il più caro e più vicino a te, che sei della stessa famiglia, non chiedi di essere pagato. Colui che si dona completamente a Dio è mio! Non dovrebbe aspettare una ricompensa.

"Ma se qualcuno dice:" Ho dedicato molto tempo alla sadhana "e instaura relazioni di scambio con Dio, dicendo nello stesso tempo:" Alla sadhana l'ho fatto e dovrei essere ricompensato " - Allora, questa è un'altra cosa.

"Il bambino non chiede a sua madre: voglio il latte, voglio essere cambiato, ecc. - La madre vede che il suo bambino ha bisogno, senza che lui lo chieda. Quando ti sei completamente arreso a Dio, quando sei diventato Suo figlio, non hai più bisogno di dire quello che vuoi. Ti darà tutto ciò di cui hai bisogno e anche di più!

"Grazie al tuo amore per Lui - lascia che Lui diventi il ​​più caro per te!

"Fai la tua sadhana e ti avvicinerai a Lui! Allora non avrai bisogno di dirgli quello che vuoi - perché diventerai il suo amato figlio. Egli verrà per darti molto più di quello che gli chiedi!

Poiché il ventilatore è uno strumento, tu sei anche uno strumento di Dio. È il fan che si avvia da solo? Dov'è la forza elettrica che lo fa funzionare? "[2].

"Darsi interamente a Dio significa dedicargli tutti i suoi pensieri e le sue azioni, senza aspettare nulla in cambio (per se stessi). Agisci senza prestare attenzione ai risultati, ma perché è tuo dovere. L'azione è dedicata a Dio e il frutto gli appartiene.

Le azioni così fatte, senza il desiderio di risultati per se stessi, sono prive di ogni onere karmico. Poiché l'ego non è sollecitato durante queste azioni, non è nutrito o stimolato, scompare presto ".

Sathya Sai Baba, come abbiamo visto, è contro ogni sesso occasionale, così come la sessualità esasperata. Ma sostiene il matrimonio, la vita familiare, compreso tutto ciò che riguarda la crescita dei figli. Il matrimonio favorisce la "dissoluzione" del primitivo "io inferiore" perché la vita coniugale aiuta a trasformarlo in "noi".

Il matrimonio e il karma yoga ci insegnano a prendersi cura degli altri. Così aumenta la capacità di prendersi cura degli altri. Questo è un attributo dell'Amore. Attraverso questo processo, l'amore può espandersi e abbracciare sempre più persone. Il piccolo me scompare nel "noi" universale.

Ulteriori progressi in questa direzione sono assicurati dall'uso di tecniche meditative che hanno lo scopo di rimuovere tutti gli strati rimanenti che ancora ci separano dal Sé Superiore.

Ma Sathya Sai Baba ci avverte che non dovremmo fidarci ciecamente dei vari "guru" quando affermano di essere "guru". Dice che un vero guru è colui che conosce Dio e sa mostrare la strada verso di Lui. Ma queste persone sono estremamente rare. In ogni caso, è sempre meglio prendere Dio stesso come un guru.

Sathya Sai Baba chiarisce che le tecniche meditative non sono fatte per tutti. Le persone si differenziano in base all'età delle loro anime. Per le giovani anime immature, la meditazione può essere dannosa. Poche persone possono capire cos'è la meditazione. Ad esempio, costruire castelli tra le nuvole e immaginare di volare su altri pianeti è un brutto modo di meditare e può persino essere pericoloso.

La vera essenza di ciascuno è l'Oceano della Coscienza Creatore. Il nostro compito è quello di sviluppare spiritualmente in modo pratico (non solo a livello di pensieri) - per realizzare questa verità (questo è il percorso spirituale).

Su questo percorso uomo deve trasformare il Jiva (anima individuale fissata al corpo e oggetti materiali) a (pedina in una coscienza pura, purificati e raffinati al livello del Creatore, identica alla Atman, il Sé Superiore ) a proposito di Buddhi Yoga.

Un'anima che avanza su questo sentiero, da un certo momento, ottiene la capacità di vedere piani sottili - esplorandoli sempre di più. La coscienza raggiunge livelli più alti e impara a vedere Dio - specialmente nella forma di Luce - Fuoco Vivente - e ad interagire con Lui.

Da un certo stadio di buddhi yoga, i seguaci possono percepire il mondo materiale come "sovrapposto" alla Luce della Coscienza Divina. Allora diventa facile "cadere", mescolarsi, sparire, diventare Lui.

Ma tali livelli di successo nella meditazione sono possibili solo per pochissimi seguaci sinceri di Dio. Per i principianti Sathya Sai Baba raccomanda la seguente serie di pratiche meditative che non possono ferire nessuno:

Accendi una candela. Ricorda vividamente la sua immagine.

Quindi, trasferisci questa immagine dentro l'anahata (è possibile farlo girando la parte posteriore della candela), riempila con la sua luce, visualizza un fiore di luce per sbocciare. Quindi illuminiamo le braccia, la testa, le altre parti del corpo. Riempiamo la stessa luce con i corpi dei nostri cari, e poi, con tutti, animali, piante ..., il mondo intero è pieno di luce, il mio essere si sta sciogliendo nella luce, io e la luce sono solo l'una, l'immagine della luce così creata si incontra con la Luce della Coscienza di Dio ...

Padroneggiare ogni elemento di questa meditazione può richiedere tempo. Ma è un percorso diretto verso la conoscenza di Dio e l'unione con Lui.

Se includiamo in questa meditazione l'immagine di Sathya Sai Baba o di un altro Maestro divino, la meditazione progredirà ancora più rapidamente.

Il Bhakti Yoga, cioè l'adempimento attraverso l'amore a Dio, è lo yoga più elevato, il percorso più diretto.

La vera (potenzialmente) essenza di ogni uomo è Dio stesso. È vero che Dio dimora nella struttura multidimensionale dell'uomo, in profondità, nei livelli più sottili. Dobbiamo imparare a muoverci con la concentrazione della sua coscienza, quindi mettere radici. Sarà la Realizzazione Completa e Assoluta, la realizzazione di Dio in sé, la Liberazione definitiva del mondo dell'illusione.

Raggiungiamo la realizzazione di Dio per mezzo dell'amore, essendo innamorati di Dio. Questo amore ci permette di entrare nella Sua Fiamma, di dimenticare noi stessi nell'abbraccio del Suo amore, per ricongiungerci all'Amato.

Questo è l'unico modo per raggiungere livelli spirituali più alti, non ce ne sono altri. Questo è ciò che Dio ha insegnato nella storia dell'umanità e insegna ancora oggi. È la base di tutti i seri sistemi religiosi. Ma la gente lo dimentica sempre, e Dio deve ricordarli di nuovo.

Uno dei problemi dell'umanità è che le persone non ascoltano Dio, ascoltano falsi pastori, falsi guru, leader del culto. Alcuni si propongono agli altri invece che a Dio, come oggetti di culto; gli altri parlano di Dio, ma falsificano il suo messaggio e comprendono tutto ciò che non va.

Un esempio di questo è una setta conosciuta "yoga". Lì, ai discepoli fu detto - che erano - ognuno di loro, Dio, parte integrante di Dio. Hanno "allargato" la loro coscienza, si sono chiesti in modo permanente: "Chi sono io? La risposta corretta deve essere stata, "Me Superior! "" Dio! "

Né il governante né i seguaci di questa setta conoscevano Dio. Non sapevano nemmeno la direzione in cui cercarlo. Non hanno riconosciuto il pentimento, né il bisogno di purificare la coscienza, né l'amore per Dio; a che cosa serve se Dio sono io!

E se io sono Dio, tutte le mie azioni e desideri sono perfetti, Divino! Questa è solo la manifestazione della Volontà Divina Universale!

Alla fine questa setta formò molte persone che pensavano a se stesse come "Dei", prese e guidate da passioni che ora erano "legittimate", "Divine" per loro.

Sathya Sai Baba, ha risposto a questa domanda una volta in una conversazione. Pieno di tatto, ha detto che disapprova l'attività di questa setta e che il loro "guru" ha iniziato a progredire solo dopo aver completato questa attività.

I metodi di "allargamento della coscienza", della sua "cristallizzazione" - sono molto pericolosi, nel senso che se vengono dati a persone che non purificano la loro coscienza, il cui intelletto non è abbastanza sviluppati, che sono estremamente egoisti e crudeli, quindi diventano diabolici, nel vero senso della parola. Sono trasformati in diavoli, sono condannati a infiniti tormenti, ma il peggio è che promuovono la manifestazione dei livelli diabolici dell'Universo attraverso i loro corpi.

Quindi, Sathya Sai Baba raccomanda vivamente di abbandonare la fiducia a tali guru e diventare discepoli di Dio stesso. Lascia che Dio diventi il ​​tuo guru! Nessuno può stare tra te e Dio! Abbi fiducia in Dio - e Lui ti aiuterà!

L'amore verso Dio - è la strada giusta che porta a Lui!

Book Chapter di Vladimir Antonov The Teachings of Sathya Sai Baba
La traduzione di Christian Lirette

FONTE: http://fr.sathya-sai-baba.org/teaching.html

Qual è la tua reazione?
Amore
Haha
Wow
Triste
Arrabbiato
Hai reagito "Gli insegnamenti di Sathya Sai Baba" Qualche secondo fa

Ti è piaciuta questa pubblicazione?

Sii il primo a votare

Come ti piace ...

Seguici sui social network!

afrikhepri@gmail.com

Invia ad un amico