Brodi che danneggiano la salute degli africani

fr flag
zh flag
en flag
de flag
it flag
pt flag
ru flag
es flag

Dolli, Magi nokoss, Jumbo, Maggi, Joker, Adja, Jongué, Tak, Mami, Khadija, Dior, Tem, tutti i brodi utilizzati dal cuoco senegalese per fare la differenza nella sua pentola. È un piatto di malattie croniche silenziose che serve...

Il piatto senegalese sarebbe diventato un vero veleno per il cittadino lambda? La risposta sta fluendo dalla fonte alla rinascita di malattie non trasmissibili. Anche l'aspettativa di vita in Senegal ha preso un duro colpo.

Oggi, il pasto tradizionale e ben stagionato presenterebbe sapori culinari che sono spesso più squisiti di quelli dei nostri mammiferi. Le donne senegalesi che amano il buon gusto hanno l'arte di mettere piccante sul piatto. Tutti i tipi di ingredienti entrano nel piatto, che sta diventando sempre più impoverito nei valori nutrizionali e arricchito con sale e calorie. Quando ci entrano gli esaltatori di sapidità, devi aspettarti un cocktail esplosivo. Molti puntano l'indice verso la stufa: il veleno è sul piatto.

Le donne senegalesi sono accusate di aver messo troppi additivi culinari nella pentola per affinare il loro appetito, denaturando il “thiébou dieune” che in origine era un piatto ricco di proteine. Polvere di pomodoro e più di una dozzina di brodi sono messi ai principi attivi. “L'aumento di malattie come il diabete e l'ipertensione è causato dalle nostre donne che ci stanno lentamente uccidendo con le loro sostanze tossiche. Siamo tutti malati a causa loro. Cercano solo di abbreviare la vita degli uomini... “, sottolinea, un filo ironico, un vecchio che si trova sulle sue 70 banche, incontrato al Centro Diabetologico Marc Sankalé.

Ha invitato le autorità a riportare le donne senegalesi al loro uso improprio senegalese di questo brodi armada presente sul mercato senegalese. Non è l'unico. La terza età ricorda, con nostalgia, ricette di tutti i tipi e senza artificio di un tempo. “Ai nostri tempi, brillavamo di salute. Eravamo in gran forma perché mangiavamo sani. La dieta era migliore.” A tutti biologici!

“Il brodo risolve un problema economico. Danno l'illusione del gusto”

Altre volte, altre realtà. La crisi economica ha dato una spinta al paniere della casalinga. Oggi, secondo la sig.ra Salimata Wade, accademica, responsabile anche della “Compagnie du bien manger”, che riunisce nutrizionisti, dietologi e specialisti della salute, il Senegal è ostaggio di un'epidemia di pressione alta. “Anche i giovani senegalesi sono ipertesi”, osserva. Questo è a causa di una dieta troppo ricca di sali. La sig.ra Salimata Wade teme che questa situazione peggiorerà a causa del calo del potere d'acquisto del Senegalese. “Questo è un problema sociale. La struttura del bilancio non è più la stessa. I pasti sono divisi, carichi enormi e il costo della vita molto alto “.

Quando si guarda alle abitudini alimentari senegalesi, è per rilevare che il male ha una dimensione economica. Signorina Salimata Wade per spiegarsi. “In passato,” ha detto, “le nostre mamme mettevano abbastanza carne, pomodori freschi, verdure fresche e ingredienti nel piatto. Non è a causa della moda che le donne ricorrono sempre più agli additivi culinari al giorno d'oggi. I brodi regolano una dimensione economica. Danno l'illusione del gusto. Dal punto di vista del gusto, dà appetito.”

“Rieducare il Senegalese e insegnare loro a mangiare sano”

A sostegno della sua tesi, la ricercatrice fornisce un esempio dell'equazione insostenibile della casalinga senegalese che ha un budget limitato. “Non è facile con una somma scarsa preparare il riso per più di 15 persone con un chilogrammo di carne o pesce piccolo. Tutto è costoso al mercato. Le sardine vendute a 50f per pezzo sono ora scambiate a 500f, il kg di kethiah costa 1200 franchi CFA e un kg di pomodori freschi viene venduto a 600. Spesso non hanno scelta”, spiega.

Per risolvere un'equazione difficile, la casalinga non va in quattro modi. Si flette sui molteplici brodi che danno il sapore di pesce, pomodoro, spezie, carne o verdure. Tutto quello che dovete fare è pagare un massimo di 200f per ottenere il maggior numero di sapori. E il turno è giocato anche se le conseguenze sono disastrose, con malattie croniche e silenziose. Inoltre, secondo il ricercatore Salimata Wade, “c'è troppo sale nella nostra dieta. Ci piace ciò che è saturo di grasso e sale. “

Ma per l'accademico, morire l'ascesso richiede affrontare i sintetici che inondano il mercato senegalese. I brodi non sono, per questo scopo, casi isolati. “Non beviamo più succo, per esempio, ma solo aromi chimici”. Con il sistema continuo giorno, i panini, popolari a mezzogiorno, sono fatti con un alto contenuto di maionese, senape, ketchup, che sono ugualmente dannosi per la salute.

Come soluzione, la signora Salimata Wade sostiene il ritorno del pasto insieme alla famiglia. “Non abbiamo una dieta ideale da offrire, che non esiste. Dobbiamo partire da ciò che le persone devono cambiare le loro abitudini alimentari, tenendo conto dei dati economici. Il senegalese deve essere rieducato e insegnato loro a mangiare sano.”

FONTE: gabonlibre.com

http://www.sante-nutrition.org/ces-bouillons-tuent-les-africains-jumbo-maggi-adja-etc/